Galleria SPAZIO TESTONI Bologna

Via D’Azeglio 50

 

Viaggio al termine della notte

a cura di Alberto Mattia Martini

 

Dragan Milos, Giulia Bersani, Kamilia Kard, Marco Schifano

Thomas Berra

 

Inaugurazione

Venerdì 22 Maggio 2015

dalle 18,30 alle 20,30

 

La galleria SPAZIO TESTONI in Via D’Azeglio 50 a Bologna, venerdì 22 Maggio dalle 18,30 alle 20,30 inaugura l’esposizione delle opere di cinque giovani artisti italiani e stranieri selezionati dal critico d’arte e curatore Alberto Mattia Martini: Dragan Milos, Giulia Bersani, Kamilia Kard, Marco Schifano e Thomas Berra.

Viaggio al termine della notte è il titolo che il curatore ha dato a questa esposizione, ispirandosi all’omonimo libro di Louis-Ferdinand Céline, per offrirci spunti di riflessione sulle attuali forme espressive partendo dai percorsi creativi che questi cinque giovani artisti hanno intrapreso in questi anni di difficili mutamenti sociali, culturali ed esistenziali per l’intera umanità.

Come scrive per questa mostra Alberto Mattia Martini:

“….Notte intesa come luogo dove tutto può accadere, viaggio non solo tangibile ma immaginario nel razionale e nell’inconscio, passando dalla forza della naturalità a quella utopica del sogno e del timore della solitudine, attraverso la storia dell’arte e del mito, terminando l’itinerario nel mondo virtuale….

 

 

 

 

nero3 nero4 nero5

 

    Entro in galleria e vedo tutto bianco. Scendo le scale e vedo ancora tutto bianco, e qualche fotografia di installazioni passate alle pareti. Vado avanti e poi superati gli ultimi gradini eccolo. Thomas Berra ribalta il percorso poetico e stilistico iniziato a Room Galleria nel 2012 dove ha presentato un unico lavoro che indicava, in una tela di 6 metri di lunghezza, una netta rappresentazione di sé e del suo lavoro attraverso un “ciao”. Un’opera come trasposizione del complesso narrativo elaborato fino a quel momento. E ora mille opere –grandi piccole medie miniature gigantesche carte cartoline giornali disegni di altri biglietti di viaggio di cinema di teatri di mezzi pubblici riviste pagine di libri lavori di altri lavori di amici ricordi imbrattati sogni allucinazioni avventure– a rappresentare un percorso più breve, di due anni. Coraggioso? Laborioso? Personalissimo? Vergognoso? THOMAS è tutto li, minuzioso ed elaborato. Il suo habitat in galleria, ingigantito e apparentemente disordinato. Ma con il rigore del lavorio assiduo, senza posa. Tutti gli artisti sono rappresentati dal loro habitat, che Berra ha decisamente strappato dal suo originario contesto e trasportato pezzo per pezzo appropriandosi di una nuova tana in galleria.   THOMAS_arte

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.